Roma Smistamento è il nuovo polo creativo di Roma, un hub già noto alle realtà creative della città e vissuto ancor prima della sua apertura ufficiale.

L’inaugurazione di Roma Smistamento è prevista per il 12 e 13 maggio in occasione di Open House Roma 2018, una prestigiosa e stimolante ricorrenza che apre le porte delle architetture più celebri e degli studi più interessanti del panorama italiano.

Roma Smistamento, spazio vincitore del Premio Creature 2017, apre 300 mq di ex uffici ferroviari riconvertiti dal team di TWM Factory in hub creativo polifunzionale. All’interno una sala pose, una sala riunioni e conferenze, postazioni coworking, spazi espositivi, la redazione di The Walkman Magazine – progetto di ricerca e valorizzazione del giovane talento Under 30 Made in Italy firmato TWM Factory – e la sede di Urban Horizon, studio di architettura.

La realtà creativa di TWM Factory è infatti una delle più significative della Regione e ha saputo creare una vera e propria rete di collaborazioni, che l’ha portata come portavoce di una generazione rinnovata al recente Outdoor Festival 2018. Qui, l’occasione di partecipare al talk alla conferenza per Heritage, dedicata agli scenari e alle giovani realtà indipendenti del territorio.

Durante la visita in occasione di Open House Roma 2018 a Roma Smistamento, sarà possibile conoscere il team di TWM Factory, premiato da Lazio Creativo, e visitare la mostra “Convergenze”, che racconterà lo stato di fatto dello spazio attraverso gli oggetti trovati negli uffici e le foto scattate da Simone Galli. Il percorso si concluderà con A-TOPICO, opera realizzata da Federica Amato, Antonella Cerroni e Serena Rizzo, studentesse dell’Isia Roma Design nell’ambito del Premio Creature promosso da Open City Roma per “Contemporaneamente Roma – 2017”.

Attraverso il percorso allestitivo e narrativo di “Convergenze”, si vuole raccontare “l’allunaggio” del giovane team di TWM Factory negli spazi abbandonati degli ex uffici ferroviari di Roma Smistamento. Dal momento della scoperta degli spazi, quasi come assorbiti da una dimensione sconosciuta, alla loro trasformazione, fino alla declinazione di un nuovo luogo-non-luogo. Questa la sensazione che si percepisce nello smistamento fluido delle idee, in uno spazio permeabile in cui si viene assorbiti una volta entrati. Visitare Roma Smistamento lascia proprio questa percezione, come se ci si trovasse su un altro pianeta, un’oasi lontana dal ritmo serrato della città. Un nuovo nodo, un punto zero in cui far convergere le idee e diffonderle attraverso i binari della creatività, contaminando la città.

Questo slideshow richiede JavaScript.