Molo 21 – Il gioiello nascosto di Santa Marinella è tra le gustose offerte della stagione estiva, tra cocktail e ostriche sul mare.

Molo 21 apre nel 2012 da un’idea di Kevin Murphy ed Eleonora Fiorini. Con la filosofia di puntare sulla qualità delle materie prime, sul massimo impegno lavorativo, e forti della creatività e della passione di Kevin per la cucina italiana ed il cibo in generale, Molo 21 si è affermato in pochi anni come ristorante di pesce del litorale laziale unico nel suo genere.

Diverse le ragioni di questa unicità. Prima fra tutte, la location, una sala interna dalle tinte nord-europee, e una terrazza che si protende sul mare, dove poter ammirare le stelle di notte, e godere del sole sullo stabilimento balneare di giorno. Grazie all’architettura unica del locale, si può vivere l’esperienza di mangiare circondati dal mare in tutte le sue sfumature.

Molo 21 nasce poi dalle esperienze di Eleonora e Kevin, che hanno provenienze lontane e diverse. La loro unione sono i piatti di Molo 21.  Kevin, mente creativa e chef di Molo 21, è Canadese di origine ed ha studiato appassionatamente per anni la cucina Italiana, frequentando numerosi corsi professionali. La sua cucina è una rivisitazione in chiave moderna con tocchi fusion della cucina italiana. Eleonora ha studiato Restaurant Management presso il Gambero Rosso e si occupa del servizio di sala, dell’atmosfera e della cura del cliente, così come dello stabilimento balneare di Molo 21.

Il locale, che si trova a Santa Marinella, a circa 60 km dal centro di Roma, è aperto da Febbraio a Novembre e anche quest’anno si prepara ad addentrarsi nel cuore della stagione estiva. Al menu alla carta studiato da Kevin, si aggiunge per questa estate una carta dei drink semplice e sfiziosa da sposare con ostriche e assaggi dalla cucina espressi.

Il menu di Molo 21 è diretto e in continua rivoluzione. Il pesce, trattato con grandissimo rispetto e scelto dal mercato di Civitavecchia e da pescatori locali, ne è il vero protagonista. Nei piatti, la cucina di mare riceve piccoli ma sorprendenti tocchi fusion, che rendono l’offerta unica e riconoscibile. Tra gli antipasti, una degustazione di cinque creazioni di mare, tra cui una ceviche, un’ostrica, un carpaccio, un marinato, una tartare, ma anche la Zuppetta di frutti di mare e legumi.

Tra i primi, Kevin sceglie la pasta fresca, per piatti come il Tagliolino di crudo di gamberi rossi di Mazara del Vallo con basilico e tartufo nero estivo o lo Spaghetto pane, burro e alici di lampara. Per i secondi, Polpo cotto a bassa temperatura, con salsa all’arancia e ‘nduja oppure una semplice ma gustosa Frittura mista di paranza dal mercato di Civitavecchia. Si finisce con i dolci, tra cui la Strawberry Short Cake, un dessert di origine americano con fragole e panna.

Questo slideshow richiede JavaScript.