La casa ecologica costruita con mattoni di paglia non necessita di un impianto di riscaldamento e diventa una sorprendente alternativa all’abitazione tradizionale e alle bollette.

La prima casa di paglia progettata per essere ecocompatibile ed ecologica è stata progettata quest’anno nel bresciano dall’architetto Nino Franzoni. Il tempo di realizzazione di questa casa è di sei mesi e non necessita di riscaldamento: dal punto di vista energetico, infatti, la struttura sarà indipendente grazie ad un impianto fotovoltaico e, sfruttando l’impiego della paglia, avrà massima efficacia nella conservazione del calore, in quanto questo materiale è altamente isolante.

Si tratta quindi di una casa ecologica, antisismica e veloce da costruire.

I pilastri portanti saranno in legno lamellare e le pareti di calce all’esterno e di creta cruda all’interno, presenteranno un’anima di mattoni di paglia pressata che consentirà di conservare il calore. Per l’accumulo di calore verrà posizionata una grande vetrata a sud dell’edificio, che in estate verrà schermata, mentre per il riscaldamento del piano cottura, i fornelli saranno a induzione. La copertura dell’abitazione sarà inclinata e presenterà un impianto fotovoltaico di 6 kw.

[irp posts=”8277″ name=”Autostrade ciclabili: l’Italia da il via al progetto”]

I costi di realizzazione di una casa di paglia non superano quelli di un’abitazione tradizionale, ma l’impatto ambientale è decisamente inferiore: persino l’acqua piovana, raccolta in una cisterna da 12mila litri non andrà sprecata ma reimpiegata per i più vari usi domestici.

Queste case sono realizzate interamente in paglia, materiale che rimane all’interno della struttura. Numerosi studi hanno dimostrato che la paglia intonacata resiste a lungo al fuoco perché mancando di ossigeno al suo interno, brucia lentamente. Questo materiale, infine, resiste ai terremoti e al tempo essendo cellulosa essicata duratura.

Sono già una cinquantina in Italia gli edifici costruiti con materiali che rispettano l’ambiente, una pratica virtuosa di edilizia green, tra cui l’esempio dell’edificio del Quadraro, a Roma: uno dei primi esperimenti di edilizia compatibile realizzati in città è stato infatti la “straw bale home, progetto curato da BAGofficinamobile sotto la guida dell’architetto Paolo Robazza.

La frontiera dell’ecosostenibilità è ormai in continuo sviluppo, dall’abitazione alla location per la villeggiatura, la concezione dell’abitare è mutata. Ad interpretare prontamente questo cambiamento, l’iniziativa di biotravel.it promuove uno stile di vita consapevole ed offre l’opportunità di vivere esperienze vacanziere in strutture ecosotenibili.
Le occasioni per rinnovare il nostro stile di vita si stanno facendo sempre più significative, sta a noi decidere quale stile di vita futuro promuovere.

[irp posts=”5140″ name=”Sostenibilità Ambientale, con Biotravel arriva una nuova idea di turismo sostenibile”]

ENGLISH VERSION

The environmental-friendly house built with straw bricks needs no heating system and becomes a surprising alternative to more traditional housings, as well as to expensive bills.

The architect Nino Franzoni, from Brescia, planned the first environmental-friendly thatched house this year.

The house will take six months to build and it doesn’t need heating, as the strong insulating properties of straw will trap the heat in. In addition, it will be independent energy-wise thanks to a photovoltaic system.

It is an environmental-friendly, anti-seismic and quickly built house. The cornerstones will be built in laminated timber, and the walls, in lime outside and raw clay inside will have a core of pressed straw bricks, that will allow for heat retaining. To accumulate heat, a wide glass window will be placed on the south side of the building, and will be obscured in summer, while the kitchen stoves will work by induction. The house’s roof will be inclined, and will present a 6 kw photovoltaic system.

The building costs of such a house will be more or less similar to those of a traditional house, but the environmental impact is greatly reduced. Even rainwater won’t go to waste, collected as it will be by a 12’000 litres cistern, to be put to use in every domestic matter.

These houses are completely built in straw, a material that will remain within the structure. Numerous studies have proved that plastered straw is highly resistant to fires, as it lacks oxygen within, and as such burns slower. This material is highly resistant to earthquakes, as well as being lasting dried cellulose.

Italy already boasts around fifty of these environmental-friendly buildings, a noble practice of green construction industry, among which figures, for example, the Quadraro building in Rome. One of the first experiments of compatible building in the capital was the straw bale home”, planned by BAGofficinamobile under architect Paolo Robazza’s supervision.

The industry of environmental sustainability is always moving forward, from homes to holiday destinations, the concept of living has mutated. Here to quickly interpret this change is biotravel.it, which promotes an aware lifestyle by proposing to spend the holidays in environmental-friendly buildings.

The opportunities to renovate our lifestyle are getting more and more pressing, it is up to us to decide which future lifestyle to promote.

 

Traduzione a cura di Andrea Caioli