Non è sempre semplice definire i connotati dell’Arte Erotica, dal momento in cui la percezione di ciò che è più o meno erotico può mutare a seconda delle proprie emozioni e del proprio essere.

Non tutti gli artisti nei secoli scorsi hanno firmato le loro opere di genere erotico, anzi quasi nessuno! Si temeva l’opinione pubblica avversa alle immagini contro il pudore, addirittura le leggi in alcuni stati prevedevano persino il carcere per gli artisti considerati “debosciati” e torture di ogni genere. Bisognava fare i conti con la Chiesa e le Istituzioni da un lato, ma pian piano queste opere cominciarono a suscitare tanto scalpore e tanta richiesta da parte del pubblico. Dai primi anni Venti del novecento in poi, le illustrazioni a tema erotico aumentarono e iniziarono a apparire sui libri, novelle e giornali. Scopriamo ora insieme 9 opere d’arte peccaminose

 

[irp posts=”2425″ name=”SBAGLIATO, tra realtà ed illusione”]

L’ ORIGINE DU MONDE

Autore: Gustave Courbet

Data :  1866

Tecnica: olio su tela

Dimensioni:  46×55 cm

Ubicazione : Museo d’Orsay, Parigi

L’origine du monde (L’origine del mondo) è un dipinto di Gustave Courbet  e rappresenta i genitali femminili con uno stile pittorico molto realista. La natura verace della sua riproduzione anatomica lascia molto spazio alla fantasia! Probabilmente la modella raffigurata non sta facendo nulla di erotico: dorme o si riposa vestita solo di una sottoveste, evidentemente in un giorno afoso, ma il quadro ha ancora oggi il potere di scioccare. Per esempio, il 23 febbraio 2009, alcune copie di un libro, raffigurante L’Origine in copertina, sono state sequestrate dalla polizia a Braga, in Portogallo, che le contestava come “pubblica pornografia”.

VENERE DI URBINO

Autore: Tiziano

Data: 1538

Tecnica: olio su tela

Dimensioni: 119×165 cm

Ubicazione: Galleria degli Uffizi, Firenze

La donna ha sempre rappresentato in pittura tutto ciò che veniva considerato bello e sublime, come l’amore, la bellezza, la bontà, la maternità, ma anche di peccaminoso come la sensualità, passione, tradimento. La dea di Tiziano fissa in modo deciso l’osservatore, noncurante della sua nudità, con una posa ambigua, a metà strada tra il pudore e l’invito. Indirizza lo sguardo della spettatore proprio verso l’inguine, per risalire poi lungo il ventre e il petto, fino allo sguardo. Il tutto accentuato dai toni caldi e scuri dello sfondo che mettono più in risalto il calore del corpo femminile.

IL SONNO

Autore: Gustave Coubert

Data: 1866

Dimensioni: 135 x 200 cm

Il dipinto mostra due donne nude che giacciono addormentate su un grande letto matrimoniale sfatto, strettamente allacciate in un abbraccio erotico, come solitamente tutte le coppie fanno per riposarsi dopo il rapporto sessuale. L’ autore cura il dettaglio e l’uso del colore per accentuare la foga dell’ atto avvenuto poco prima.

LE DAMOISELLES DES AVIGNON

Autore: Pablo Picasso

Data: 1907

Tecnica: olio su tela

Dimensioni: 243,9×233,7 cm

Ubicazione: MoMA, New York

Il quadro mostra cinque prostitute in un bordello di calle Avignon, a Barcellona. Picasso creò oltre un centinaio di studi preparatori e schizzi in preparazione a questo lavoro, uno dei più importanti nello sviluppo iniziale del Cubismo. Quando fu esposto per la prima volta nel 1916, il quadro fu tacciato di immoralità, rappresenta un esempio di arte proto-erotica cubista

L’AMICIZIA

Autore: Egon Schiele

Data :1913

“Nessuna opera d’arte erotica è una porcheria, quand’è artisticamente rilevante, diventa una porcheria solo tramite l’osservatore, se costui è un porco.” (Egon Schiele)

GRATTACIELO IN EREZIONE

Architetto: Zhou Qi

Pechino

La nuova sede del “Quotidiano del Popolo” di Pechino assomiglia ad un fallo di super-dimensioni , ma il suo progettista sostiene che ” le interpretazioni inaspettate ” fanno parte della bellezza di architettura.

DAVID

Autore: Michelangelo Buonarroti

Data: 1501-1504

Materiale: Marmo bianco

Dimensioni: 410×199 cm

Ubicazione: Galleria dell’Accademia, Firenze

Il David è perfezione. Si sommano la potenza intellettuale e potenza fisica.Il corpo atletico, al culmine della forza giovanile, si manifesta tramite un accuratissimo studio dei particolari anatomici, dalla torsione del collo attraversato da una vena, alla struttura dei tendini, dalle venature su mani e piedi, alla tensione muscolare delle gambe, fino alla perfetta muscolatura del torso. Dettagli che lasciano tanto spazio all’immaginazione ..

NUDO SDRAIATO

Autore:  Amedeo Modigliani

Data:   1917-1918

Tecnica: Olio su tela

Dimensioni: 60×92 cm

Ubicazione: Collezione Gianni Mattioli, Milano

L’intensità dello sguardo e l’uso sapiente dei pochi colori fa diventare il risultato un simbolo. Simbolo universale della sensualità femminile, moderna – in questo caso – ma, come mai, fuori del tempo e dello spazio, carne e sangue, anima e spirito insieme della donna, quasi scultura, nonostante la carnalità: anche se mostrato in modo provocatorio – i peli del pube che tanti grattacapi crearono all’artista – esibisce una sensualità contenuta, malinconica, quasi astratta, un secondo tempio della bellezza, in cui l’idea di bellezza è figlia della poesia e non il contrario.

FONTANA DEL NETTUNO

La fontana del Nettuno è situata a Bologna in piazza del Nettuno ed è un opera dello scultore Giambologna. All’epoca le donne di Bologna alla vista del nudo monumento del Nettuno si turbavano, vi furono varie proposte per la moralità pubblica, tra le quali sovrapporre delle vesti in bronzo alla statua e alle sirene o ninfe di contorno che poste ai quattro angoli spruzzano acqua dalle mammelle. Fortunatamente della proposta non se ne fece nulla.

[irp posts=”4532″ name=”WIRE Festival, Crocevia di menti”]

ENGLISH VERSION

It is not always easy to define Erotic Art’s characteristics, since the perception of what is or is not erotic may change according to one’s emotions or being.

Not every artist signed this kind of works of art in the last centuries. They were afraid of public opinion that was opposed to images against decency, and in some countries artists who were considered “debauched” where punished with prison and tortures of all kind. They had to deal with Church and Institutions, but little by little their artworks started to arouse interest and requests from public. Since the ‘20, erotic illustrations increased and begin to appear on books, newspaper and short stories. Let’s discover now 9 sinful works of art.

L’ORIGINE DU MONDE

Artist: Gustave Courbet

Year: 1866

Type: oil on canvas

Dimensions: 46X55 cm

Location: Musée D’Orsay, Paris

The Origin of the World is a painting by Gustave Courbet and represents female genitals with a very realistic style of painting. The true nature of his anatomical reproduction leaves much to the imagination! Probably the model pictured is not doing anything erotic, sleeping or resting dressed only in a slip, apparently in a muggy day, but the picture still has the power to shock. For example, on Feb. 23rd, 2009, police in Braga (Portugal), seized copies of a book depicting “The Origin” on the cover and accused it as “public pornography”.

THE VENUS OF URBINO

Artist: Tiziano

Year: 1538

Type: oil on canvas

Dimensions: 119X165 cm

Location: Uffizi, Florence

Woman has always represented in painting everything that was considered beautiful and sublime as love, beauty, maternity, but also sinful as sensuality, passion and infidelity. The goodness by Tiziano stares at the observer, careless of her nudity, with an ambiguous pose, halfway between decency and invitation. She directs the sight of the spectator in the direction of her groin, then it goes up again along the womb and the breast, up to her eyes. This is all highlighted by the warm and deep tone of colors, which highlight the warmth of the feminine body.

LE SOMMEIL

Artist: Gustave Courbet

Year: 1866

Dimensions: 135X200 cm

This painting represents two naked women laying asleep on a big double bed strictly bound in an erotic embrace, as usually every couple does to rest after a sexual relation. It is carefully detailed and the use of colors accentuates the passion of the act occurred shortly before.

LES DEMOISELLES D’AVIGNON

Artist: Pablo Picasso

Year: 1907

Type: oil on canvas

Dimensions: 243.9X233.7 cm

Location: MoMa, New York

This painting represents five prostitutes in a brothel in Carrer d’Avinyò, Barcelona. Picasso created over a hundred preparatory studies and sketches in preparation of this work, one of the most important in the initial development of Cubism. In its first exhibition in 1916, the painting was deemed immoral. It is an example of proto-erotic-Cubist art.

FRIENDSHIP

Artist: Egon Schiele

Year: 1913

“No erotic work of art is rubbish when it is artistically relevant, it becomes rubbish only through the observer, if he is a swine” (Egon Schiele)

PEOPLE’S DAILY TOWER

Architect: Zhou Qi

Beijing

The new head-quarter of People Daily in Beijing resembles a super-sized phallus, but its designer says that the “unexpected interpretations” are part of the beauty of architecture.

DAVID

Artist: Michelangelo

Year: 1501-1504

Material: marble

Dimensions: 410X199 cm

Location: Galleria dell’Accademia, Florence

David is perfection. Intellectual and physical power are added up. His athletic body at the top of his youthful strength is showed through an accurate study of anatomical details, as the twisting of neck crossed by a vein, the structure of tendons, veins of hands and feet. Those details leave much room for imagination..

RED NUDE

Artist: Amedeo Modigliani

Year: 1917-1918

Type: oil on canvas

Dimensions: 60X92 cm

Location: Gianni Mattioli Collection, Milano

The intensity of the look and the wise use of a few colors make the result a symbol. This is an universal symbol of female sensuality, modern –in this case- but outside time and space, flesh and blood, soul and spirit of woman, almost sculpture, despite of carnality: even if it is shown in a provocative way it performs a controlled sensuality, almost abstract, a second temple of beauty, in which the idea is the daughter of poetry, and not the opposite.

FOUNTAIN OF NEPTUNE

The Fountain of Neptune by the sculptor Giambologna is placed in Bologna. At that time, women in Bologna were disturbed at the sight of the naked Neptune, and there were several proposal for public morality, such as superimposing bronze clothes on the statue and on sirens or nymphs, who surround it at the four corners spraying water from the breast. Fortunately the proposal didn’t succeeded.

Traduzione a cura di Chiara Pino