VA.DO AL PIGNETO – Molte novità e tanta voglia di cambiare. Il Bistrot del Pigneto dal design ricercato, cambia veste e si rinnova. Un nuovo menù dove tradizione e piatti creativi si rifanno ai colori e ai profumi della primavera.

VA.DO AL PIGNETO – Da poche settimane, il Bistrot di via Braccio da Montone ha inaugurato una nuova sala, per un totale di 75 posti a sedere. Grande attenzione nella scelta dell’arredamentosedie napoletane anni ‘30, una specchiera provenzale e tavoli artigianali.

Vi sono cambiamenti anche nell’offerta, sempre nel rispetto della stagionalità. Alla guida della cucina Giorgio Baldari, chef executive di Va.do, i cui piatti sono eseguiti da Martina Prospero e Ruben Hassan.

Questo slideshow richiede JavaScript.

VA.DO AL PIGNETO – MENU’ PRIMAVERILE

Il menù primaverile è un ottimo compromesso tra tradizione e creatività. Tra gli antipasti – Ritorno in Val Chisonetomino fondente in crosta di speck con ratatouille di verdure al profumo di timo. Vegan Double Nam, involtini di verdure e tofu affumicato in crosta di pasta phillo. Omaggio a Cipriani, carpaccio di filetto di manzo con salsa Cipriani. Restano in carta varie proposte del menù precedente tra cui il Cheesecake con crudo di gamberi rossi di Mazara del Vallo ed il Crudo e Croccante.

Passando ai primi, da registrare due new entry – la Norma Baldari e il Cocco de mamma, riso Zaccaria al pomodoro, mantecato al burro e parmigiano con coulis di pomodori secchi e basilico. Confermati il Cacio e ovo, ravioli del maestro Mauro Secondi, così come i Nudi e crudi.  Ampio spazio è concesso poi al cous cous in tre gustose varianti: vegan, con gamberi e con pollo.

Per quanto riguarda i secondi troviamo lo Spiedino di pollo del Sol Levante e il Capitan HarlockImpossibile rinunciare poi ad alcuni cavalli di battaglia come il Vado e tonno e la mitica Orecchia d’elefante.

Nella lista dei dolci: da segnalare Cheesecake al Gorgonzola dolce e composta di pere Abate e la Frolla con crema di ricotta, panna montata, crema pasticcera e gelée di visciole. I nuovi dessert affiancano la Tatin di mele con crumble al pistacchio ed il Tortino alle mandorle e cioccolato.

Dalle 18.00 l’aperitivo è accompagnato da assaggi e sfizi vari. Dopo cena invece, dalle 22.30 in poi ampia selezione di distillati e cocktail per concludere la serata. Da maggio cambia anche il giorno di chiusura: non il lunedì bensi la domenica.

Va.do inoltre ospita spesso eventi ed è una location particolarmente apprezzata per cene aziendali e private.

 

Va.Do. al Pigneto, Via Braccio da Montone, 56 –  Roma

Apertura: dalle 18:00 in poi. Giorno di chiusura: domenica