Sancta Sanctorum – American bar, ristorante e Oyster&Crudo roof. Tre spazi diversi, disposti in verticale, per tre diverse esperienze eno-gastronomiche. Concept e design innovativi per una città, come Napoli, da sempre ancorata alle proprie tradizioni.

Il progetto di Sancta Sanctorum nasce da un’idea di due giovani imprenditori napoletani con esperienze internazionali, Anteo Letticino e Stefano Parisio. Situato in un palazzo dei primi del Novecento nell’elegante via Filangieri, strada icona della Napoli liberty. La bella scala in ferro battuto dai motivi floreali, originaria di inizio secolo scorso, è il trait d’union dei tre spazi che interpretano ciascuno un differente stile di consumo.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Sancta Sanctorum – Piano Terra: American bar/ cocktail room

Il fronte strada, è american bar e cocktail room con bancone e sgabelli, un ampio sofà e una selezioni di distillati di altissimo livello. Aperto dalle 19 a tarda notte, è ritrovo per l’ora dell’aperitivo e per l’after-dinner, con musica live il venerdì e dj set il giovedì sera. Dietro al bancone c’è Mattia Anatrella, 24 anni, con esperienze in alcuni dei top bar del mondo. La cocktail list propone drink tradizionali, ricette esclusive ed una selezione ampia di Gin provenienti da tutto il mondo.

Sancta Sanctorum – Primo piano: ristorante

Il primo piano è un ristorante. Due sale con vetrate che incorniciano le architetture Liberty del quartiere, arredi su disegno e luci soffuse per un’atmosfera più intima e raccolta. In cucina c’è il giovane Raffaele Dell’Aria, classe ’88, che firma il concept gastronomico. Una fusion, mediterraneo e oriente, pesce del mare nostrum e paste fatte in casa, divertissement gastronomici per palati curiosi. Il menu viene aggiornato di continuo, segue stagione e disponibilità del mercato: ai piatti più creativi si alternano piatti che recuperano tradizione e cultura locale in chiave sempre innovativa.

Sancta Sanctorum – Piano Superiore: terrazza

Il piano superiore è una terrazza: Oyster&Crudo roof. Un roof top che offre scorci inediti della città. Una terrazza incastonata tra i tetti e le architetture della Napoli dei primi decenni del XX secolo. Qui si consumano crudi di mare e ostriche in una selezione ampia e raffinatissima che spazia dalla Francia all’Irlanda con alcune esclusive per la città, ma anche alcuni piatti caldi come l’astice alla catalana e crostacei scottati.

Elemento di continuità tra gli spazi, disegnati dall’architetto Gian Barbato, è il colore blu. Un blu avvolgente e caldo declinato nel velluto delle sedute e nelle pareti, intervallato da riverberi di bronzo dorato. Tutto il progetto di ristrutturazione è stato condotto nel pieno rispetto della storia del luogo. Completano l’arredo fotografie d’autore e opere d’arte contemporanea.

Tutti i protagonisti del progetto Sancta Sanctorum sono giovani under 40 anni: una generazione che vuole interpretare l’anima cosmopolita e più contemporanea di Napoli.

 

Sancta Sanctorum, Via Filangieri, 16/c

Tel. 08119578000 – sanctasanctorum.it

Orari Ristorante: 19.30>23.30 | Cocktail bar e Oyster&crudo roof: 19.30>01.00