RI/CIRCO/LI – Dalle 19,30 di giovedì 11 maggio 2017 la Galleria d’arte Triphé ospita a Roma la personale di Francesco Bancheri.

Una parte dei fondi raccolti di RI/CIRCO/LI sarà devoluta ad associazioni impegnate nel restauro del Museo Civico di Amatrice (LIONS CLUB, AMBROSIA).

In linea con il figurativo concettuale della Triphé, Bancheri porta avanti il tema del circo legandolo al concetto di rinascita ed eternità. Ne consegue un’arte votata alla ricostruzione continua nelle tecniche e nei contenuti: il collage, realizzato con il riuso di materiali o opere dello stesso artista, è perciò cifra stilistica e concetto allo stesso tempo. L’espressionismo dei colori, la ricomposizione a volte astratta e a volte figurativa delle parti, sono un richiamo alle infinite possibilità di interpretazione della realtà, ma anche alle infinite forme che la realtà stessa può assumere. Il fascino della Pop Art e la voglia di offrire una realtà ricomponibile, rivisitabile sempre, sono forse tra le note più audaci di Francesco Bancheri: un talento fresco e memore delle lezioni del Novecento.
La mostra è curata da Laura Perilli, e resterà alla Triphé per tre mesi, cinque giorni a settimana. Due gruppi di opere scandiscono il percorso: quelle legate agli animali del mondo circense e quelle legate ai luoghi storici di attrazione. Una storia, quindi, di spunti, note contemporanee e agganci al passato.

Questo slideshow richiede JavaScript.

In Via delle Fosse di Castello 2 (zona Castel Sant’Angelo – San Pietro)
dall’11 maggio al 14 luglio 2017
dal martedì al venerdì (10.00-13.00/ 16.00-19.00) il sabato (16,00-19,00)