Mustafa Sabbagh è un fotografo Italo – Palestinese tra i più importanti del panorama contemporaneo, in mostra a Treviso dal 30 Settembre al 12 Novembre.

Formatosi, dopo una laurea in Architettura, presso lo studio di uno dei grandi della storia della fotografia, Richard Avedon, Mustafa Sabbagh non è un fotografo che vuole sorprendere, piuttosto preferisce far pensare.
Predilige i ritratti e, in uno dei suoi lavori più conosciuti, Onore al nero, dipinge la pelle delle persone ritratte di nero, per l’appunto, schierandosi in una posizione quasi antitetica nei confronti della fotografia, scegliendo di non mostrare. Ricordando il Carmelo Bene che sfregiava, calpestava e tagliuzzava, al montaggio, i negativi del suo capolavoro Nostra Signora dei Turchi o il John Cage che nella sua 4’33’’, composizione musicale per ogni strumento, dà indicazione di non suonare alcuno strumento per 4 minuti e 33 secondi.

mustafa sabbagh

(c) Mustafa Sabbagh

Una selezione di Onore al nero, oltre a due video installazioni e a un’opera inedita del ciclo Voyeurismo, sarà presentata all’interno del progetto espositivo mytho-maniac, a cura di Carlo Sala e in esposizione nello spazio di CreArte Studio a Oderzo, in provincia di Treviso, dal 30 Settembre al 12 Novembre.
Osservando le foto di Mustafa Sabbagh ci si trova davanti alla volontà di contestualizzare nel contemporaneo le allegorie della storia dell’arte e dei miti. Attingendo da un enorme retroterra che va dall’arte fiamminga a quella barocca, dai miti di Platone a Rousseau, crea delle immagini frutto di questo mischiare prima e destrutturare poi, che porta a delle icone che invitano lo spettatore all’osservazione, lasciandolo libero di cercare un senso che è fatto intendere ma mai esplicitato, rifiutando di offrire una narrazione, piuttosto uno spunto.

Mustafa Sabbagh

(c) Mustafa Sabbagh

Mustafa Sabbagh

(c) Mustafa Sabbagh

Mustafa Sabbagh – mytho-maniac

Dal 30 Settembre 2017 al 12 Novembre 2017
Oderzo (TV)
CreArte Studio – Palazzo Porcia
Ingresso gratuito
Info: 333 7474335