MapeWrap è la carta da parati contro il terremoto. Ripartendo le sollecitazioni permette di minimizzare il distaccamento di componenti dalle pareti e di prolungare il tempo di evacuazione dall’edificio. Il tutto a costi ridotti.

Il Bel Paese è un territorio ricco dal punto di vista morfologico. Montagne, fiumi, laghi e mari ne fanno un vero gioiello. Eppure l’Italia, come purtroppo abbiamo anche recentemente assistito, è un luogo fragile e soggetto a numerosi cataclismi. Uno di questi è il terremoto. Nella sua lunga storia, il popolo italiano ha, infatti, dovuto più volte fare i conti con questa calamità tanto incontrollabile quanto distruttiva.

Manutenzione sbagliata, modifiche successive eseguite male e tanto altro possono minare alla stabilità di un qualsiasi edificio. Su questo piano la Mapei si è sempre distinta per innovazione e tecnologia nel settore edile. Nasce così MapeWrap EQ System, una speciale carta da parati contro il terremoto.

Una volta applicata riparte uniformemente le sollecitazioni dinamiche permettendo di minimizzare il distaccamento di componenti dalle pareti e di prolungare il tempo di evacuazione dall’edificio. Testato e certificato presso il Dipartimento di Ingegneria Strutturale dell’Università Federico II di Napoli, MapeWrap EQ System è una vera e propria rivoluzione nel mondo edile.
Il sistema semplice, quanto funzionale, si compone di due parti: 1)MapeWrap EQ Adhesive, un adesivo monocomponente all’acqua pronto all’uso. A base di dispersione poliuretanica e con bassissima emissione di sostanze organiche volatili (VOC); 2) MapeWrap EQ Net, un tessuto bidirezionale in fibra di vetro apprettato, per il presidio sismico delle partizioni secondarie degli edifici.

 

Questo slideshow richiede JavaScript.


MapeWrap EQ System oltre ad essere estremamente funzionale ed utile, non solo come rinforzo strutturale, si presenta molto sottile e leggero riuscendo così a non ridurre o appesantire la struttura dell’edificio. La sua facilità di utilizzo permette di applicare questa semplice carta da parati anche su supporti intonacati. Inoltre non essendo soggetta ad arrugginimento o aggressioni chimiche abbatte notevolmente i costi di manutenzione.
Oggi questa carta da parati non è solo utile, ma anche esteticamente valida. Tutto grazie alla collaborazione con Inkiostro Bianco, azienda di Sassuolo impegnata nella produzione di carta da parati. Viene quindi alla luce EQ Dekor. Tessuti in fibra di vetro stampati che, applicati come la normale carta da parati, uniscono sicurezza con design e bellezza.

 

Questo slideshow richiede JavaScript.


Un prodotto tutto made in Italy che vuole essere una risposta davanti ai troppi ed alle volte troppo insensati crolli. Tutti causati da un cataclisma che conosciamo fin troppo bene, ma che solo quando si scaglia sul nostro Paese sembra riuscire sensibilizzarci.