Forni Roma – Il concetto di forno è cambiato. Un mondo in continua evoluzione. Le piccole botteghe si sono trasformate in locali di design moderni, dov’è possibile anche fare aperitivi, brunch e cene. Veri e propri punti di ritrovo, adatti soddisfare ogni palato. Anche il più esigente.

Forni Roma – Un legame antico. Il fornaio è un mestiere antichissimo. Non c’è persona che non abbia, nei propri ricordi d’infanzia, quel profumo di pane appena sfornato. Roma è piena di forni, antichi e moderni, che si amalgamano con le abitudini della gente. Proprio come avviene nel meccanismo della panificazione. Il segreto è tutto lì.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Tra innovazione e tradizione, ecco gli 8 panifici migliori della capitale:

Forni Roma | Appio – Latino: Iannarelli

Il suo vero nome è “La Bottega degli Antichi Sapori”. In realtà, questo panificio è conosciuto in tutto il quartiere San Giovanni con il nome Iannarelli. La famiglia, che lo gestisce da anni, produce pizza, pane e piatti caldi. Il locale mantiene la sua identità tradizionale. È possibile trovare una grande varietà di pane: da quello casereccio di Genzano IGP, alle pagnotte ai 5 cereali fino al pane azzimo. Ottima anche la pizza alla pala, i biscotti e i plumcake per i più golosi.

Forni Roma | Esquilino: Panella

A metà strada fra il quartiere Monti ed Esquilino, il forno Panella risale al 1929. Ambiente molto curato e raffinato. Qui la panificazione è un’opera d’arte, con ampia offerta di prodotti. Cornetti, dolci, varietà di pani regionali e la sua caratteristica pizza “cotta al suolo” su pietra refrattaria. Tutto da leccarsi i baffi. Aperto tutto il giorno, dalla colazione alla cena. Consigliati i grissini stirati a mano con semi di papavero o di sesamo. Peccato solo per i prezzi un po’ altini. Ne vale la pena. Impossibile non provarlo.

Forni Roma | Flaminio: Nazzareno

Questo vecchio vapoforno è a Ponte Milvio dal 1888. Oggi è un laboratorio di sapori, odori e sensazioni con un locale moderno e polifunzionale. Piacevole punto d’incontro in ogni momento della giornata, dall’alba alla notte. Pane caldo e pizza già dal mattino. A pranzo specialità della gastronomia e del ristorante alla carta. Il pomeriggio tè o aperitivo. La sera si può cenare e bere ottimi drink.  Propone diverse tipologie di pane: casereccio, toscano, le tradizionali rosette ed il “filone Nazzareno” con il lievito madre. Consigliatissimo il brunch domenicale.

Forni Roma | Ghetto: Antico Forno Urbani

Nel cuore del ghetto romano c’è il forno kosher per eccellenza. Dal 1927 sforna specialità della cucina giudaico romanesca, in due ambienti separati, come vuole tradizione, per evitare la contaminazione dei cibi. Il primo è dedicato al pane, alla pizza e ai dolci, il secondo alla salumeria. Offre diversi tipi di pane: azzimo, arabo, integrale. Tutti preparati senza prodotti di derivazione animale. Consigliati anche taralli, grissini e la pizza bianca croccante. Tutto davvero gustoso. La specialità della casa sono gli “ossi”, i tipici panini ebraici da farcire.

Forni Roma | Portico D’ottavia: Boccione

Situato vicino al portico d’Ottavia, il panificio Boccione è famoso per la produzione dolciaria kosher. Consigliatissima la crostata con visciole e ricotta. Da estasi. Questo panificio è molto gettonato tra gli abitanti del quartiere e tappa fondamentale di chi passeggia nel cuore più antico della città.

Forni Roma | Campo Dei Fiori: Roscioli

In apparenza sembra il classico panificio del centro storico. Qui nell’800 è nata la tradizione della panificazione romana. La sua pizza alla pala, rossa e bianca, è un richiamo irresistibile per turisti e romani. Roscioli offre gustose varietà di pane. L’attenzione per le materie prime è alla base della loro fama. Tra le loro specialità: pane con fichi, noci e uvetta, quello con farina kamut bio, il pane alle noci e i crackers integrali. Per non parlare della pizza rossa alla pala croccante. Tutto delizioso.

Forni Roma | Centro Storico: Pandalì

Nuovo forno gluten-free, nel cuore del centro storico, a pochi passi da Largo di Torre Argentina. Propone un menù per celiaci invitante e gustoso: pizza farcita con farina di grano saraceno, mais o ceci, calzoni farciti, focacce bianche con farina di ceci o mais e il pane preparato con farina di riso.

Da provare la pizza di grano saraceno con rucola, stracchino e pomodorini. Attenzione particolare anche ai dolci preparati con farina di mais, grano saraceno o ceci, senza l’utilizzo di grassi idrogenati. Imperdibile il muffin di grano saraceno al cioccolato. Delizioso.

Forni Roma | Nomentano: Santi Sebastiano e Valentino

Nuovo laboratorio di panificazione con cucina annessa. Il forno con vetrina a vista su strada, dal lunedì al sabato produce pane fatto con lievito madre e farine biologiche. La cucina vanta un menù tradizionale e anche dal gusto internazionale. L’ambiente è elegante, sobrio e adatto per fare colazione, pranzo, aperitivo e cena. Esperienza consigliatissima.