Festival estivi: i luoghi più sacri per quanto riguarda la musica, il divertimento, e l’aspetto social del tutto.

Fin dai tempi dei festival folk e Woodstock, semplici e diretti, migliaia di giovani (e non) si radunano ai festival estivi per poter assistere insieme ai concerti dei loro artisti preferiti. Fino ad arrivare ai giorni nostri, con numeri di spettatori che raggiungono le 6 cifre e spettacoli ultra-sosfisticati. Il tutto accomunato dal filo conduttore della community e della socialità. Chiaramente non solo nel resto del mondo, ma anche in Italia Vengono organizzati eventi con line-up internazionali e di tutto rispetto.

Ecco quindi 3 festival in Italia e nel mondo di questa estate 2017, da non lasciarsi sfuggire.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Festival estivi –  Postepay Rock in Roma (20 Luglio – 2 Agosto)

Il Rock In Roma, come suggerisce il nome, è uno degli appuntamenti fissi nella capitale da diversi anni a questa parte. E anche quest’estate non si sono lasciati mancare niente: gli XX, Brunori Sas, Damian Marley, Lauryn Hill. Ma i piatti forti arriveranno solo nei prossimi giorni. Il 20 luglio con i Red Hot Chili Pepper, il 21 i Kasabian, il 25 Marylin Manson e per finire il 2 agosto con gli Offspring.

Festival estivi – Treviso Home Festival (30 Agosto – 3 Settembre)

Il capoluogo veneto ci sorprende quest’anno con un festival bombastico. Grazie infatti a una lineup di dimensioni considerevoli per una location italiana e dai nomi presenti in essa. Oltre infatti a svariati nomi della scena indie italiana e non solo (sia rock che hip-hop), troviamo nomi altisonanti come i Duran Duran, Liam Gallagher degli Oasis, i Libertines, i Bloody Beetroots e i Planet Funk.

Festival estivi – Reading Lees Festival (25 – 27 Agosto)
Concludiamo quindi con uno dei non plus ultra dei festival europei, probabilmente secondo solo al Glastonbury. Le due venue inglesi presentano una sequela di artisti di fama mondiale come i Muse, i Kasabian ed Eminem come headliners. Ma anche altri grandi nomi come i Major Lazer, i Bastille, Fatboy Slim, Liam Gallagher, Korn e così via. Il tutto nella bellezza di 7 stage in entrambe le due città inglesi.