Arte e Immagine: quando un quadro famoso viene rielaborato e reso urbano il suo significato spesso si modifica, giocando con i colori, le forme e le immagini.

Per secoli l’arte è stata reclusa nei musei, pezzi unici di valore chiusi in pesanti cornici o teche di vetro. Vietato avvicinarsi, vietato fare foto. Le cose cambiano quando sui muri iniziano a comparire non solo tag e disegni grotteschi volti a deturpare le città, ma veri e propri murales artistici che si possono toccare, ammirare e persino annusare. L’arte nel senso più classico del termine si unisce alla pittura parietale, nata secoli e secoli prima, creando un legame a dir poco indissolubile. E così gli street-artists si ispirano e giocano con quei quadri famosi e quei pittori quasi “intoccabili”. Ecco cinque esempi di arte e immagine.

Guernica by Ron English
Guernica by Ron English
Mona Lisa by Nick Walker
Mona Lisa by Nick Walker
Choose your weapon dog by Banksy
Choose your weapon dog by Banksy
Il Bacio by Eduardo Kobra
Il Bacio by Eduardo Kobra
Freedom Graffiti by Tammam Azzam. Photo by Ihab Aljaby
Freedom Graffiti by Tammam Azzam. Photo by Ihab Aljaby

[irp posts=”4110″ name=”Streetart Italiana, i dieci migliori murales”]

Guernica

Il celebre quadro di Picasso, dipinto nel 1937 per commemorare il bombardamento dell’omonima città durante la guerra civile spagnola, è stato rielaborato a Los Angeles dallo street-artist Ron English, che ha trasformato tutti i soggetti in creature scheletriche, ponendo sullo sfondo dei ritagli di giornale con titoli attinenti a diverse guerre. Questo è il primo caso di arte e immagine che, secondo noi, merita di essere citato.

Mona Lisa

La donna più enigmatica della storia dell’arte viene sdrammatizzata grazie allo stencil di Nick Walker, che ce la mostra in una versione del tutto inedita: spalle all’osservatore, si alza la veste mostrando… tutto! Lo sguardo, certo, è sempre quello dipinto da Leonardo.

Choose your weapon dog

Nella nostra lista di arte e immagine non poteva di certo mancare lui, Banksy, forse lo street-artist più conosciuto e riconosciuto al mondo. Nel suo lavoro Banksy riprende il celebre cane stilizzato di Keith Haring e lo mette al guinzaglio di un padrone dal volto coperto come satira nei confronti dell’attitudine negativa dei britannici rispetto alle culture giovanili.

Il Bacio (l’infermiera e il marinaio)

Diventata una vera e propria icona, questa fotografia scattata nel 1945 alla fine della Seconda Guerra Mondiale da Alfred Eisenstaedt è stata oggetto di numerose rielaborazioni. Una delle più ammirate è senza dubbio quella di Eduardo Kobra a New York, dove a farla da padrone sono i colori accessi, le figure frammentate e caleidoscopiche.

Freedom Graffiti

Ancora un altro bacio, questa volta quello di Klimt, che nella sua maestosità è apparso su un muro siriano devastato dalla guerra. A rendere omaggio al famoso dipinto del pittore austriaco è stato lo street-artist siriano Tammam Azzam che ha ribattezzato il proprio lavoro Freedom Graffiti miscelando arte e immagine.

[irp posts=”4393″ name=”Giovani Fotografi Italiani, i 10 scatti più emozionanti”]

ENGLISH VERSION

Painting and street-art: when a popular painting is re-elaborated and made urban, its meaning often changes, playing with colors, shapes and figures.

For centuries Art has been hidden away in museums, unique valuable pieces closed in heavy frames or glass cases. Do not approach, do not take pictures. Things change when on the walls begin to appear not only tags and grotesque drawings intended to disfigure the city, but real artistic murals that can be touched, admired and even smelled. Art in its most classical meaning unites to wall painting, born centuries before, creating an indissoluble link. So street-artists take inspiration and play with those famous paintings and almost “untouchable” painters. Here five examples of paintings that became street-art.

Guernica

Picasso’s best known painting, painted in 1937 to commemorate the bombing of the homonymous city during the Spanish civil war, has been re-elaborated in Los Angeles by street-artist Ron English, who has transformed all the subjects into skeletal creatures, putting on the background some newspaper cut-outs with titles about War.

Mona Lisa

The most enigmatic woman of Art is downplayed thanks to Nick Walker’ stencil that represents her in a totally new version: with her back turned on the observer, she raises her dress showing…everything! Her gaze, obviously, is the same painted by Leonardo.

Choose your weapon dog

In our list we couldn’t avoid to mention him, Banksy, maybe the most known and recognized street-artist in the world. In his work, Banksy recalls the popular Keith Haring’s stylized dog and puts it on a leash of an owner with covered face, as a satire to British negative attitude towards young cultures.

The Kiss (the nurse and the sailor)

Became a real icon, this picture, taken in 1945 at the end of the Second World War by Alfred Eisenstaedt, has been object of numerous re-elaborations. One of the most admired is with no doubts the one by Eduardo Kobra in New York, where vibrant colors and fragmented kaleidoscopic figures are the protagonists.

Freedom Graffiti

Another kiss, this time the one by Klimt, which appeared in its majesty on a Syrian wall destroyed by war. To pay homage to the famous painting of the Austrian painter was the Syrian street-artist Tammam Azzam, who renamed his own work “Freedom Graffiti”  

                                                             Traduzione a cura di Eleonora Martelli